GAIA, a Massarosa arriva una nuova "Pedemontana" contro le torbidità

Indietro

GAIA, a Massarosa arriva una nuova "Pedemontana" contro le torbidità

Proseguono a ritmo serrato gli investimenti programmati da GAIA S.p.A. per superare i fenomeni di torbidità dell'acqua al rubinetto nel Comune di Massarosa, sostenuti anche dai fondi PNRR recentemente ottenuti. Il Consiglio di Amministrazione della Società, ha recentemente approvato i lavori per la sostituzione delle condotte Pedemontana e Sarzanese, in tutto 6 km di tubazioni acquedotto, con un investimento di quasi 4 milioni di euro, da avviarsi dopo le regolari procedure di gara.

Grazie alla partecipazione attiva, da parte del Gestore ai bandi del Ministero, il PNRR, negli scorsi mesi, ha assegnato a GAIA circa 7 milioni di euro: un contributo importante che andrà a sostenere gli importi già allocati dal Gestore, pari a circa 16 milioni di euro in tutto per la ristrutturazione e il potenziamento del sistema acquedottistico nel Comune. Ben 20 sono i chilometri di nuove tubazioni che andranno a sostituire completamente le condotte presenti, risalenti agli anni 90, la cui composizione in ferro causa i fenomeni di intorbidimento.

Il lotto di lavori sulla Pedemontana e la Sarzanese recentemente approvato fa parte del maxi intervento, descritto nel MasterPlan Acquedotto del Gestore, il documento che detta le linee strategiche del riassetto e della razionalizzazione del servizio. 

Ha dichiarato il presidente di GAIA, Vincenzo Colle: "Le sostituzioni di questo lotto di lavori riguarderanno oltre 1km di condotte della via “Pedemontana” e quasi 5 km della via “Sarzanese”, oltre alla realizzazione in contemporanea degli allacci. A seguire, nelle prossime settimane, procederemo in cda anche all'approvazione di altri 12 km di sostituzioni sempre sulla Pedemontana, mentre ricordo che sono aperti i cantieri sulla collina di Massarosa. Da Bargecchia a Corsanico stiamo non solo posando le nuove fognature ma anche sostituendo la rete acquedotto per diversi chilometri. Insomma, manteniamo le promesse fatte all'amministrazione comunale e ai cittadini, impegni onerosi ma a cui non potevamo sottrarci e che portiamo avanti con serietà. I fondi del PNRR ci permettono di raggiungere importanti risultati in termini di miglioramento del servizio senza appesantire, per la quota parte ottenuta, la tariffa.”

“Continua il lavoro del Gestore sul nostro territorio - dichiara il vicesindaco e assessore alle società partecipate Damasco Rosi - in questo caso sul sistema acquedottistico che, per la tipologia dei materiali usati a suo tempo e per la vetustà delle condutture, ha creato negli anni il problema della torbidità dell’acqua. La linea Pedemontana è l’infrastruttura principale dell’acquedotto del nostro comune, quella che attraversa il nostro territorio dalla sorgente di Villa Spinola a Quiesa fino a Piano di Mommio. Un lavoro di condivisione, programmazione e progettazione partito nel 2016 e che prosegue da parte di GAIA S.p.A. Tante risorse economiche e tante opere che miglioreranno la qualità del servizio dei cittadini. La bravura del CDA della Società e dei suoi tecnici, a cui va il nostro ringraziamento, è stata anche quella di aver partecipato a bandi del PNRR ed aver ottenuto l’ingente somma di 7 milioni di euro per la nostra comunità”.

“Una bella notizia per noi - dichiara la sindaca Simona Barsotti - abbiamo una prospettiva e vedremo così risolto un problema annoso. La nostra amministrazione continuerà a lavorare a fianco di GAIA S.p.A.  e continueremo a mantenere con la stessa un dialogo costante. Attendiamo l’avvio dei lavori secondo il cronoprogramma dettato dalla Società”.

I lavori partiranno a seguito della conclusione dell’iter autorizzativo e dell’espletazione delle regolari procedure di affidamento. L’intervento avrà una durata di circa 10 mesi.