Acque e Comune di Vinci inaugurano unnuovo fontanello di acqua ad alta qualità

Indietro

Acque e Comune di Vinci inaugurano unnuovo fontanello di acqua ad alta qualità

Buone notizie per l’ambiente e per i cittadini. Nella mattina di mercoledì 7 febbraio è stato infatti inaugurato un nuovo fontanello di acqua ad alta qualità nel comune di Vinci. L’impianto, realizzato da Acque, si trova in piazza VIII Marzo a Sovigliana. Si tratta del quinto impianto di trattamento dell’acqua da bere presente nel territorio comunale di Vinci e, in particolare, il secondo realizzato dal gestore idrico gestore (l’altro è collocato dal 2012 nel Parco dei Mille). Alla “prima” del fontanello erano presenti il sindaco Giuseppe Torchia, il vicesindaco Sara Iallorenzi. Per Acque, oltre alla consigliera d’amministrazione Valentina Vanni, c’erano Simone Millozzi e Fabio Trolese, rispettivamente presidente e amministratore delegato.

 

Come tutti gli altri fontanelli progettati e realizzati da Acque, anche quello di piazza VIII Marzo eroga gratuitamente acqua della rete idrica “immediatamente buona da bere”, grazie a un sistema che elimina il cloro - sostanza presente nell’acqua della rete per renderla sicura lungo tutto il percorso dalle centrali sino a casa - assicurando al contempo bontà e sicurezza assoluta. Gli obiettivi che intendono perseguire gestore idrico e amministrazione comunale sono quelli di offrire opportunità di risparmio economico alle famiglie, concorrere alla riduzione di rifiuti, sensibilizzare i cittadini sull’importanza della risorsa e avvicinare la popolazione al consumo dell’acqua di rubinetto.

 

“Il fontanello che abbiamo inaugurato – spiega Torchia - è il quinto impianto che eroga “acqua buona” sul territorio comunale. In particolare, quest’ultimo è stato realizzato grazie anche all’’amministrazione comunale, che ha contribuito economicamente per il 50% alla sua realizzazione. Si tratta di un’opera di alto valore ambientale, perché permette una significativa riduzione dei rifiuti sottoforma di bottiglie di plastica, e uno strumento per sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza della risorsa idrica e dell’acqua come bene comune. Il fontanello ha poi anche grande valore sociale, sia per il risparmio economico e per le minori spese delle famiglie che lo utilizzeranno, sia perché, come già accade al Parco dei Mille, può divenire un vero e proprio luogo di incontro e socializzazione.”

“Quello dei fontanelli - sottolinea Millozzi - è un progetto strategico, in continua crescita, che serve a dare valore alla risorsa di cui ci occupiamo quotidianamente. L’acqua del fontanello, che ha il pregio di essere immediatamente piacevole da un punto di vista organolettico, è infatti la stessa che arriva nelle case: super-controllata, a chilometro zero e buona da bere”.

“Impianti come quello di Sovigliana – chiosa Trolese - distribuiscono mediamente 550mila litri di acqua ad alta qualità in un anno, per un risparmio di 15 tonnellate di plastica monouso. Grazie a iniziative come queste e all’impegno condiviso con cittadini e amministrazioni comunali, è possibile dare un futuro sostenibile ai nostri territori”.