Un video racconta il percorso di rinnovamento della flotta di Tiemme

Indietro

Un video racconta il percorso di rinnovamento della flotta di Tiemme

Il percorso di rinnovamento della flotta autobus di Tiemme continua. Da agosto 2010, anno di nascita dell’azienda ad oggi Tiemme ha investito circa 60 milioni, di cui 37,6 milioni in autofinanziamento, a favore del rinnovamento dei mezzi.

Nel solo anno 2019 saranno 80 i nuovi autobus che circoleranno, di cui 6 mezzi tra scolastici e servizi noleggio; 18 bus urbani tra i quali bus a tradizione innovativa (elettrici e ibridi) e 56 extraurbani.

Considerato che nel 2018 Tiemme ha acquistato 51 mezzi (42 extraurbani, 4 urbani e 5 adibiti al trasporto scolastico), nel biennio 2018-19 saranno quindi complessivamente 131 i bus inseriti per rinnovare la flotta.

Ai bus si aggiungono altri investimenti in tecnologie e altre immobilizzazioni che, dalla nascita di Tiemme, assommano a 22 milioni di euro, di cui 20,5 milioni in autofinanziamento.

Per raccontare attraverso i nuovi strumenti di comunicazione il percorso di rinnovamento ed innovazione, Tiemme ha lanciato, attraverso la propria pagina You Tube, un video che presenta la nuova flotta in due ambientazioni uniche nel cuore della Toscana e delle province in cui opera: l’Abbazia di S.Antimo nel comune di Montalcino e la Pieve di Romena nel comune di Pratovecchio, in Casentino.

Il video è visualizzabile sulla pagina Facebook di Tiemme Spa oppure a questo link https://youtu.be/Qns1sIFVkss.

Un altro impegno dell’azienda per valorizzare la sua mission ed il suo legame con il territorio ha portato inoltre all’apertura di un ulteriore canale social, tra i più gettonati del momento, ovvero su Instagram (tiemme_spa), attraverso il quale viene costantemente valorizzato l’ampio archivio fotografico dell’azienda, sviluppato nel territorio di riferimento.

L’impegno dell’azienda per il rinnovamento della flotta autobus proseguirà nelle prossime settimane con l’inserimento di ulteriori mezzi, così da portare avanti l’impegno di abbassare l’età media del parco circolante e mettere a disposizione della propria utenza mezzi di ultima generazione.