Nuovi mezzi Evobus e Iveco anche a Livorno: prosegue il rinnovamento di CTT Nord

Indietro

Nuovi mezzi Evobus e Iveco anche a Livorno: prosegue il rinnovamento di CTT Nord

CTT Nord prosegue il suo impegno di rinnovo della flotta e nella giornata di Venerdì 7 Febbraio 2020 ha presentato in Piazza Grande a Livorno, sette dei 30 nuovi mezzi, acquistati dall’azienda di trasporti, che portano a 220 il numero di bus entrati in servizio da Marzo 2015.

I bus in questione, sono 20 Crossway di lunghezza 10.7 mt, 5 Crossway di lunghezza 12mt e 5 Sprinter 12 mt tutti in versione extraurbana e vanno a sostituire mezzi vecchi con un netto miglioramento sul piano delle emissioni inquinanti e saranno impiegati sulle linee extraurbane di CTT Nord.

Il modello Crossway e Sprinter alimentati a gasolio sonoallestiti con tutte le ultime tecnologie all’avanguardia per l’attuale mercato. I posti a sedere a seconda del tipo di lunghezza possono essere da 19 per lo sprinter a 54 garantendo il massimo confort.

Impianto frenante ABS, controllo della trazione ASR, blocco della movimentazione del veicolo a porte aperte e sistema di rilevamento degli ostacoli a porte chiuse rientrano tra i sistemi di sicurezza standard ormai standard per CTT Nord. I bus sono anche dotati di sistema satellitare AVM che consente di monitorare diverse grandezze relative ai veicoli in movimento (es. posizione, percorso, velocità).

Per la prima volta CTT Nord, con l’acquisto del nuovo Sprinter, si avvale dei primi bus a guida autonoma di II livello, in grado di guidare in maniera semi-autonoma in alcuni contesti, come per esempio in superstrada o in zone in cui si verificano particolari rallentamenti a causa del traffico. I sistemi di assistenza mantengono la vettura nella giusta corsia e alla corretta distanza di sicurezza dal veicolo che la precede. 

Il Vice Presidente di CTT Nord Maurizio Paponi dichiara: “Prosegue l’impegno di CTT Nord nella rinnovazione della propria flotta. I nuovi mezzi (sette in totale per la sola Provincia di Livorno che vanno ad unirsi ai mezzi posti in circolazione e presentati in questi giorni nelle Provincie di Lucca, Pisa e Massa Carrara), finanziati con il contributo di risorse pubbliche, vanno ad integrare la flotta extraurbana ed abbassare in modo significativo l’età media dei mezzi circolanti a totale beneficio dell’utenza. CTT Nord nonostante le difficoltà conseguenti alla scadenza del Contratto Ponte con la Regione Toscana continua ad investire ed a guardare con ottimismo al futuro”.

L’Assessore Regionale Vincenzo Ceccarelli dichiara che: "L'impegno della Regione per garantire il diritto alla mobilità dei cittadini e qualificare il servizio continua ed è costante. Nonostante le difficoltà dovute ai tagli dei finanziamenti, abbiamo fatto il possibile, attraverso il contratto-ponte che si è concluso a fine 2019, per iniziare ad attivare alcune delle migliorie previste dal bando di gara. I nuovi mezzi che entrano in servizio sono stati finanziati per il 55% con risorse pubbliche. Gli investimenti fatti e quelli programmati porteranno l'età media dei mezzi circolanti in Toscana al pari delle più avanzate realtà europee. Gli investimenti fatti ci porteranno ad un un'età media della flotta in linea con quella delle principali realtà europee”.

Presenti alla conferenza anche Francesco Gazzetti (Consigliere della Regione Toscana), Irene Nicotra (Funzionaria ai Trasporti della Provincia di Livorno), Giovanna Cepparello (Assessore alla mobilità del Comune di Livorno), Roberto Menicagli (Assessore alla Mobilità del Comune di Collesalvetti) e Don Ivano Costa (Vicario della Diocesi di Livorno).