Nausicaa adesso è realtà: in arrivo 30 assunzioni a tempo indeterminato

Indietro

Nausicaa adesso è realtà: in arrivo 30 assunzioni a tempo indeterminato

E’ operativa da poco più di un mese “Nausicaa”, la nuova multiservizi del Comune di Carrara nata dalla fusione di Amia e Apuafarma. Nausicaa è l’acronimo di Nuova Azienda Unica Servizi In Città Ambiente e Abitanti ma è anche il nome della principessa dei Feaci che, nell’Odissea di Omero, accoglie Ulisse naufrago, lo cura e lo ospita assicurandogli tutti i “servizi” di cui ha bisogno.

Un richiamo non casuale alla mitologia: con una squadra di quasi 400 dipendenti (186 provenienti da Apuafarma, 155 da Amia, più quelli acquisiti da Progetto Carrara) e una gamma di 17 servizi sul territorio comunale, Nausicaa sarà la seconda azienda pubblica della provincia e una delle più importanti dell’intera regione. La nuova multiservizi gestirà infatti farmacie comunali, mense, cimiteri, servizi sociali (Osa e Ose), trasporto e ristorazione scolastica, cinema, teatri e musei comunali, igiene urbana, verde pubblico, arredi urbani, piano della sosta, manutenzione impianti elettrici e caldaie comunali, energy manager e progettazione.

“La nascita di Nausicaa a Carrara è la dimostrazione che si possono riorganizzare le aziende partecipate dai comuni, fondendole e attribuendo loro più servizi in una logica unitaria e più efficiente, migliorando la qualità, producendo lavoro, innovazione e crescita economica”, dichiara il presidente di Confservizi Cispel Toscana Alfredo De Girolamo. “Dopo la fase della concentrazione dei servizi a rete in aziende di area vasta, l’esperienza di Carrara indica la strada per tutte le altre attività di un comune (servizi socio assistenziali, mobilità sostenibile e parcheggi, attività culturali). Un modello che potrebbe avere un grande successo in Toscana, che già vede altri casi come la fusione a Firenze di Silfi e Linea Comune”, conclude il Presidente dell’Associazione.

Con Nausicaa, è iniziato un nuovo percorso che ha preso le mosse dal cammino avviato dal consiglio comunale di Carrara il 31 maggio 2015, con il voto unanime sulla fusione tra Amia e Apuafarma e che ha visto nella stipula dell’accordo quadro dello scorso novembre un passaggio fondamentale, in grado di garantire a tutti i dipendenti delle due aziende parità di trattamento e di diritti. La svolta dell’azienda è stata “sintetizzata” in un nuovo logo attraverso l’elaborazione delle proposte degli studenti dell’Istituto Artistico Artemisia Gentileschi che riceveranno dall’azienda un computer di ultima generazione a mo’ di ringraziamento per il contributo che hanno dato con le loro idee. Il logo nasce dal perimetro del territorio urbanizzato del comune e si trasforma nella figura stilizzata di una persona, con le braccia aperte in un gesto di accoglienza.

“L’avvio delle attività di Nausicaa segna un momento importante nella storia della nostra città: abbiamo l’occasione di costruire insieme una grande azienda, più efficiente, moderna e vicina ai bisogni dei cittadini. Voglio ringraziare il vicesindaco Matteo Martinelli che ha supervisionato il percorso di fusione e tutti gli step che hanno portato all’entrata in funzione dell’azienda, e che continuerà a seguirla passo dopo passo nella sua crescita”, ha dichiarato il sindaco di Carrara Francesco De Pasquale, che prosegue: “Con Nausicaa abbiamo avviato una riorganizzazione strategica, anche e soprattutto dal punto di vista amministrativo, con l’obiettivo di dare servizi di miglior qualità ai nostri cittadini. Siamo molto soddisfatti per il raggiungimento di questo obiettivo. Abbiamo affrontato un percorso lungo e delicato, molto spesso banalizzato ma che non era affatto scontato. Sono anni che si parla della nuova multiservizi: noi l’abbiamo realizzata”.

La governance di Nausicaa è così articolata: Luca Cimino presiede il consiglio di amministrazione composto da Gemma Ceccarelli e Riccardo Pollina; la direzione è affidata a Lucia Venuti mentre Pascal Arrighi è il presidente del collegio sindacale.

“Sta muovendo i primi passi una grande azienda pubblica, tra le più importanti della provincia e della regione. Nausicaa raccoglie una tradizione di servizi che arriva dal passato, e che guarda al futuro con l’obiettivo di migliorare sempre di più l’offerta al cittadino. Nasce dall’esigenza di aggregare e di mettere insieme un nucleo di professionisti e lavoratori che sono una risorsa importante, il vero fiore all’occhiello della nuova azienda” ha dichiarato il presidente di Nausicaa Luca Cimino.

Pr quanto riguarda il personale, Nausicaa ha già attivato alcuni bandi di concorso per contratti a tempo indeterminato: quattro farmacisti, un informatico e un addetto per l’ufficio personale. Subito dopo saranno avviate le procedure per assumere tre addetti cimiteriali. Poi sarà la volta di cuoche, Operatori socio educativi e socio assistenziali, per un totale di 30 assunzioni entro il 2019. I bandi di concorso saranno pubblicizzati secondo le norme di legge, anche attraverso il sito del Comune di Carrara. Clicca qui per visualizzare il video di presentazione di Nausicaa su Youtube.