AdF, a Grosseto investimento di 90mila euro per il miglioramento infrastrutturale della rete idrica

Indietro

AdF, a Grosseto investimento di 90mila euro per il miglioramento infrastrutturale della rete idrica

Grosseto, al via un investimento di 90mila euro per il miglioramento infrastrutturale della rete idrica e la sua distrettualizzazione. Prosegue l’impegno di AdF nel portare avanti il proprio piano di investimenti per rendere sempre più efficienti e all’avanguardia reti e impianti, in linea con gli obiettivi n.6 e n. 9 dell’Agenda ONU 2030 e con la propria mission di lavorare per il benessere della comunità e del territorio.

La tranche di tredici interventi che interesserà il capoluogo maremmano da ora fino a fine anno prevede il rifacimento di alcune camere di manovre e l’installazione di nuove, per un investimento di 90mila euro, a cui si sommano i 75mila euro per gli altri dodici interventi di questo tipo già realizzati nel 2021: complessivamente a fine anno saranno realizzati lavori per oltre 165mila euro. Inoltre, nei prossimi mesi è previsto anche un investimento di più di 150mila euro per il rifacimento della camera di manovra di via Mascagni, uno snodo cruciale per l’approvvigionamento idrico di tutta la città.

Riduzione consistente di tempi di disservizio, numero di utenti coinvolti e durata degli interventi in caso di manutenzioni o ripristini, oltre all’incremento della sicurezza per gli operatori e alla maggior precisione nell’individuare eventuali perdite sono le finalità di questo imponente piano di interventi.

Le camere di manovra sono i “pozzetti” presenti in alcuni punti delle reti idriche al cui interno sono situate le valvole che permettono la chiusura e la regolazione del flusso. Tali valvole consentono le manovre necessarie per gli interventi sulle tubazioni o sugli allacci, oltre alla calibrazione di quanta acqua far transitare nelle condotte in base al fabbisogno idrico del momento. Con gli investimenti messi in campo da AdF, vengono manutenute le camere di manovra a livello edile e sostituite le valvole al loro interno con altre a tecnologia avanzata, che consentono un più capillare sezionamento della rete e quindi del flusso, e installati, dove ritenuto necessario, strumenti di misura telecontrollati che permettono di tenere monitorati i consumi e rilevarne eventuali anomalie.

I lavori per il miglioramento infrastrutturale delle camere di manovra comportano, in alcuni casi, temporanee sospensioni nell’erogazione idrica e/o modifiche alla circolazione, concordate con l’amministrazione comunale: si tratta di piccoli disagi temporanei oggi, nell’ottica di un minor disservizio in futuro.

Dopo gli interventi effettuati la scorsa settimana in strada dello Sbirro e strada Batignanese a Roselle, giovedì 23 settembre i lavori interesseranno la zona cosiddetta “delle Nazioni”, dove è previsto il rifacimento delle camere di manovra di via Inghilterra e via Svizzera. I lavori determineranno la temporanea sospensione dell’erogazione idrica dalle 8 alle 19.30 in via Nicaragua, via Estonia, via Lettonia, via Lituania, via Inghilterra, via Cile, via Portogallo, via Cipro, via Jugoslavia, via Ecuador, via Austria, via Uruguay, via Bulgaria, viale Marocco, via Annibale Spinelli, via Falcone, via Borsellino, viale Argentina, via El Alamein, via Unione Sovietica, via Mozambico, via Albania, piazza Nazioni Unite, via Israele, via Stati Uniti d'America, via Croazia, via Germania, via Repubblica di San Marino, via Madagascar, via Venezuela, via Etiopia, via Messico, via Nuova Zelanda, via Svizzera, via Leonardo Madoni, via Australia, via Canada, via Repubblica Domenicana, via Senegal, via Slovenia, via Perù e via Carnicelli. Potranno inoltre verificarsi occasionali fenomeni di intorbidimento dell’acqua, che a partire dal ripristino del servizio rientreranno progressivamente con il passare del tempo.

L’eventuale sospensione dell’erogazione di acqua – così come il conseguente ripristino – dipenderà dalla capacità di compenso delle autoclavi e dei serbatoi di accumulo delle singole utenze e potrebbe presentare uno sfasamento temporale rispetto ai tempi indicati, legato proprio a tale capacità.